Home » News dalla comunità » L’oscuro mondo degli scambi di coppia. Intervista a una coppia di scambisti reggina
6/1/2011 - 13:32
Pubblicata da maria giovanna cogliandro

Territorio
L’oscuro mondo degli scambi di coppia. Intervista a una coppia di scambisti reggina



“Il triangolo no, non l’avevo considerato” canta il grande Renato. E il quadrato?! Il quadrato ormai da tanti anni lo considerano in molti. Uomini e donne di tutte le età, di tutti i ceti sociali, dall’imprenditore all’operaio, dalla donna in carriera alla casalinga. Tutti disposti a sacrificarsi sull’altare dell’eros. Molte le coppie sposate da anni per le quali all’improvviso la fiamma della passione si affievolisce, il sesso diventa routine e la libido sotto le lenzuola ne risente fino a smorzarsi del tutto, lasciando il posto all’affetto o all’indifferenza. Molte le coppie in crisi a seguito di tradimenti da parte di uno dei partner, il quale, probabilmente per mettere a tacere il senso di colpa, invita la propria metà a provare nuove sensazioni, senza però innamorarsi. Sì, perché il motto degli scambi di coppia è “sesso senza amore”. Solo sesso puro. Bando, dunque, alle emozioni e agli inutili sentimentalismi. Ma sarà così per tutti? Abbiamo intervistato una coppia di scambisti reggina, Squalo di 45 anni e Desideria di 42, sposati da ventidue anni con due figli di 20 e 16 anni.
Cosa vi ha spinti allo scambio di coppia?
Desideria: Dopo tanti anni di matrimonio, la passione ha lasciato spazio alla noia. Non ci divertivamo più, eravamo stanchi della solita minestra. Inizialmente abbiamo provato a risolvere la nostra crisi praticando degli hobby in comune, quali lo sport, i viaggi, ma con scarsi risultati. Alla fine ci siamo decisi a tentare l’ultima carta. Un collega di mio marito e la sua signora praticavano lo scambio di coppia già da un po’e ci hanno assicurato che non esiste medicina migliore per risollevare le sorti di un matrimonio. Ci hanno presentato dei loro amici fidati, con cui avremmo potuto avere rapporti senza correre alcun rischio. E da lì si sono spalancate le porte di una nuova vita per noi, che non avremmo mai immaginato di intraprendere, una vita dove qualcosa, che qualcuno ancora chiama tradimento, riaccende i sensi.

E se non è tradimento, cos’è?
Squalo: Non possiamo parlare di tradimento. Tradire è diventare intimi con qualcuno che non sia la persona che hai accanto. Delle coppie che frequentiamo conosciamo appena il nome e il numero di cellulare. Ci siamo promessi reciprocamente di non approfondire la conoscenza fuori dal letto. Lo scambio è solo sessuale.
Quindi è impossibile innamorarsi tra scambisti?
Desideria: Non proprio impossibile. Conosco una donna che dopo diversi incontri con un’altra coppia, ha finito per diventare gelosa dell’uomo che aveva conosciuto e non sopportava di saperlo a casa con la propria moglie. Per chi si lascia prendere dalle romanticherie, è facile passare dai sussurri e dagli ansimi di piacere alla gelosia, dalla voglia di divertirsi alla voglia di innamorarsi. Non è proprio questo lo spirito dello scambismo. Lo scambismo deve essere desiderio, passione, lussuria, trasgressione che continua anche nel raccontarsi al proprio partner una volta finito l’incontro.
Frequentate locali per scambisti stile Eyes wide shut o ricevete l’altra coppia in casa?
Desideria: Una volta siamo andati in un locale a Palermo che ci avevano consigliato alcuni amici. Una delusione. Sembrava un bordello. Come tutti i locali per scambisti, c’erano delle donne pagate dai gestori per fare sesso con i clienti altrimenti chi fosse entrato da single, dal momento che le coppie si scambiavano tra loro, sarebbe rimasto a bocca asciutta. E poi in questi locali non sono previste maschere come in Eyes wide shut e perciò si rischia di fare incontri inaspettati. Preferiamo incontrarci a casa loro o a casa nostra al mare.

Cosa ha in più lo scambio di coppia rispetto a un rapporto “normale”?
Squalo: Concedimi questa battuta: nello scambio di coppia hai la possibilità di vedere la tua partner a 360°, non più solo a 90°! E questo eccita di più. Quando si fa l’amore con la propria moglie, molti particolari non si notano neanche. Vederla dal di fuori con un altro uomo ti permette di conoscerla completamente e ti intriga tantissimo.

Come conoscete le altre coppie?
Squalo: Grazie agli annunci su internet e grazie ai numeri di telefono che ci scambiamo tra scambisti! Finito uno scambio, tu presenti una nuova coppia a me e io presento una nuova coppia a te!

Quali sono i ritrovi per scambisti a Reggio?
Desideria: C’è qualche locale ma non ci siamo mai stati per il timore di essere riconosciuti. E poi c’è la classica via Marina, dove puoi incontrare coppie, single, bisex e gay. Macchine che strizzano gli occhi con gli abbaglianti, sguardi languidi e comincia l'avventura. Qualcuno dice che se ne trovino anche alla Villa Comunale, alla Stazione o al porto, Banchina di Levante, ma noi non ne abbiamo mai visti.

I vostri figli sono a conoscenza di queste “scappatelle”?
Desideria: Penso di si ma non hanno mai voluto parlarne.
Maria Giovanna Cogliandro
tratto da www.larivieraonline.com




CinemaSN.com - Cinema Social Network
E' nato il nuovo Social Network sul Cinema.
Potrai trovare news, un database ricco di dati su film, attori, attrici, registi, una community che ama il cinema.
Vai su www.cinemasn.com, registrati e poi cinema, film, recensioni.